.
Annunci online

Ricciotti
Neo Zotico Inferiore


Diario


10 giugno 2019

Tra le infinite altre

Dammi ascolto; presta la tua dovuta attenzione,
pazzo che non sei altro.

Tra gli alti fusti di abeti, betulle e larici,
fosti baciato da una incantatrice;
ed i suoi ipocriti sussurri,
ti convisero di esserne innamorato.

E lei prese a sorriderti; con allegria ti cinse
il fianco, accarezzandoti la mano.

Poi tu le correvi accanto, libero e felice;
lontano ed ancora più lontano, ti portò.
Trascorrevano anni simili a giorni,
e tramonti senza fine, confusi nelle albe.

E stordito, ebbro, volgesti il capo altrove:
soltanto per un momento!
Lei svanì allora e solo la eco del suo riso,
rimase nell'aria.

Solo come la rugiada d'intorno, rimasto;

vittima dei sortilegi, della crudele incantatrice.


Alf




permalink | inviato da Ricciotti il 10/6/2019 alle 12:16 | Versione per la stampa


7 giugno 2019

Meravigliosa trappola

Quali alberi ed arbusti fioriti nella primavera,
voi donne, belle e profumate.

Alf




permalink | inviato da Ricciotti il 7/6/2019 alle 19:20 | Versione per la stampa


6 giugno 2019

Apologia della fuga

Senza inutili parole; non sono necessarie.




Alf




permalink | inviato da Ricciotti il 6/6/2019 alle 18:22 | Versione per la stampa


1 giugno 2019

A ciascuno, il suo

In questa falsa primavera italiana, nell'anno del loro
signore 2019, che ha vista l'estrema scarsità floreale;
troppo freddo e molta pioggia.
Con conseguente carestia per gli insetti impollinatori.
Le api sono alla fame nera; stanno letteralmente morendo
di fame.
Ecco perchè bisogna dare loro da mangiare; ed io le nutro.
Basta un litro d'acqua tiepida ove si scioglie un kg di zucchero
ed approntare qualche contenitore basso ove versare
un centimetro massimo - perchè non affoghino - di questa
acqua zuccherata.
Di negri ed arabi umani, ce ne sono abbastanza; ora intendo
dar da mangiare alle api. Ed a qualche calabrone imboscato.

Alf




permalink | inviato da Ricciotti il 1/6/2019 alle 19:1 | Versione per la stampa


28 maggio 2019

Punti di vista

"Vedete?" - disse Matteo; un Matteo fra i tanti - "Anche i volatili

nell'azzurro cielo, volano felici e contenti in onore della nostra
fantastica e democratica vittoria!".

Gli rispose Alfredo; un Alfredo dei pochi:"Osserva meglio, Matteo;
ciò che vedi volare e planare lentamente verso il suolo,
non sono dei semplici uccellini, ma Corvi ed Avvoltoi".

Alf




permalink | inviato da Ricciotti il 28/5/2019 alle 6:50 | Versione per la stampa


1 maggio 2019

Nel Calendimaggio che incombe

Un giorno come un altro.
Mi sono fatta una passeggiata di tre ore per i prati intorno
ove abito. Nel silenzio. Con poca pioggerellina.
Mentre tornavo a casa, ho visto in mezzo a via della Sorbona
uno scarabeo che transitava. Rischiando la sua vita; morte certa, anzi.
Allora ho guardato la strada; un'automobile stava arrivando.
Ho fatto segno di fermarsi ed ho raccolto lo scarabeo.
La donna alla guida ha osservato tutto; ha accostato a destra
la sua autovettura ed è scesa.

"Mi hai chiesto di fermarmi per salvare cosa?".
"Uno scarabeo".

Allora mi ha abbracciato d'impeto, dicendomi "Amore mio".


Alf




permalink | inviato da Ricciotti il 1/5/2019 alle 17:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


11 marzo 2019

Ad usum Delphini

Il fascismo, non è il saluto romano a mano tesa; indossare
i calzoni alla zuava od il fez. Il fascismo non sono le rabbiose
adunate nelle piazze. Tutto ciò è solo folklore.
Una pantomima riservata ai ritardati mentali.

Quando si parla e si scrive di fascismo spesso si intende
di un fenomeno politico nato negli anni venti del 1900, per
arrivare a quelli con le teste rasate ed il saluto romano
dei giorni nostri. Quella è
soltanto l'idealizzare un fenomeno
che prima che politico, è sociale; prima che sociale, è
interpersonale.

Il fascismo come dottrina politica, è la trasposizione sul piano
pubblico di un rapporto basato sulla coercizione, sulla
prepotenza e sulla violenza.
Sulla identificazione in un gruppo, sulla trasformazione
del leader in capo.

Il fascismo è corporativismo, è la sublimazione del rapporto
gerarchico, della verticalità nelle relazioni, del prevalere
del più forte sul debole.

Il fascismo sta nell'imporre la propria idea su coloro che fascisti
non sono, e con la preventivata violenza.
A non mettere mai in discussione le proprie opinioni.

Il fascismo è assenza di diversità, è omologazione, è branco,
è maschilismo; è un colore a tinta unita, è "il colore della mia
pelle è più chiara della tua", e siamo nemici per questo.

Il fascismo è spersonalizzazione dell'individuo e la sua
forzata identificazione in un gruppo.
E' il nemico di qualsiasi cosa che sia fuori dal proprio
steccato. E' la divisione degli esseri umani in categorie.

Il fascismo è il germe della violenza che fiorisce in idea
politica e di società. Il fascismo è l'incapacità di amare,
di immedesimarsi nel prossimo, di vedere nelle differenze,
l'unità.

Il fascismo è esaltazione della spirale di distruzione e morte
insita in ognuno di noi.


Alf




permalink | inviato da Ricciotti il 11/3/2019 alle 18:13 | Versione per la stampa


13 febbraio 2019

La botola nichilista

Non mettetevi a cercare "l'anello mancante", tra i fossili;
questa nostra specie animale, si è allontanata dai suoi
scimmieschi progenitori solo quel tanto che basta per

sistemarsi davanti ad uno schermo artificiale qualsiasi
e scambiarsi quella cosa lurida chiamata "denaro".

No; non siamo transitati alla specie "Uomo".

Gli anelli mancanti sono sempre stati qui, ed assommano
oggi a circa 8 miliardi di esemplari.

L'Uomo, sarà una cosa seria e meravigliosa.

Alf




permalink | inviato da Ricciotti il 13/2/2019 alle 8:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


23 gennaio 2019

Da qui a lì

Per quei passatempi da minus habens che hanno nome
di religione, quello della vita come essere umano
è una sorta di metastato - un periodo da passare come crisalide -
che termina con una metamorfosi nel fulgore della divina gloria.

Da bruco a farfalla, per intendersi.

Eppure io sono convinto che ci si possa ritrovare a vestire i
panni di una Sarcophaga Carnaria, che sempre di ali è dotata.

Alf




permalink | inviato da Ricciotti il 23/1/2019 alle 13:37 | Versione per la stampa


12 gennaio 2019

Pre-lemma di Allen al Teorema di Woody

Avevo deciso di diventare definitivamente un
incorruttibile dirigente sindacale; ma sono stato
emarginato perchè richiedevano che fossi alto
almeno 1,85 e dotato di 10/10 di vista.

Allora preso dal furore, mi candidai come
spietato dirigente aziendale!

Ma mi rifiutarono: Pretendevano che fossi alto
almeno 1,85 e dotato di 10/10 di vista.


Alf




permalink | inviato da Ricciotti il 12/1/2019 alle 19:27 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia     maggio       
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario

VAI A VEDERE


CERCA